Adesso giochiamo “sul serio” – Lego® Serious Play®intervista al formatore


Oggi più che mai le aziende sono alle prese con il cambiamento. Gli ultimi due anni ci hanno messo di fronte a un capovolgimento del paradigma a cui eravamo abituati; le nostre zone confort professionali sono state completamente capovolte. La digital transformation è un trend macroeconomico che nessun imprenditore può pensare non lo riguardi.

Il grande impegno delle imprese, in particolare di HR e responsabili del personale, è comprendere come questi mutamenti abbiano influito sulle singole persone e sul loro modo di interpretare e vivere il lavoro.

Spesso non è facile comprendere e nemmeno esprimere il disagio, l’insoddisfazione o qualunque genere di emozione ci attraversi, specie se riguarda il nostro ruolo lavorativo. È per questo che l’attivazione di percorsi innovativi e disruptive di team building può fare la differenza.

Il gioco è uno di questi: Lego® Serious Play®, in particolare, è un metodo pensato proprio per stimolare il confronto, la collaborazione e la costruzione dei team in contesti aziendali, per rivedere ruoli, ricollocare competenze e attività.

Il momento storico richiede di rivedere le strategie aziendali che devono diventare sempre più inclusive, coinvolgendo dal basso tutte le figure, e ricorsive, cioè con un continuo feedback. Sono necessari quindi nuovi strumenti tecnici, una nuova modalità di lavoro e un reskilling dei dipendenti.

Proprio per aiutare le aziende in questo processo di cambiamento, Italo Academy propone per il 05 luglio a Milano, un workshop esperienziale gratuito sul Lego® Serious Play®, dedicato a HR, direttori del personale e d’azienda, CEO e management.

«L’esperienza pratica – spiega Davide Guzzi, formatore Lego® Serious Play® – è un metodo efficace per veicolare i concetti aziendali, così da potenziare il lavoro di squadra. Nato oltre 25 anni fa, da una collaborazione tra l’Università di Losanna e il celebre brand, Lego® Serious Play®prende origine dai celebri mattoncini e diventa uno strumento di didattica professionale, con formatori certificati in tutto il mondo».

La metodologia Lego® Serious Play® è una tecnica di facilitazione del pensiero e di decision making per le organizzazioni, i team di lavoro e gli individui.

Il gioco come metodo didattico non è una novità di questi tempi, è utilizzato da oltre 70 anni. Tra i più noti sostenitori ricordiamo, negli anni Ottanta, David Kolb con il suo concetto di lifelong learning e di apprendimento attraverso i sensi.

«La chiave del successo di questo metodo – prosegue Guzzi – sono le nuove prospettive che il gioco consente, permettendoci di uscire dagli “schemi”, rilassandoci e divertendoci, e aiutandoci così a guardare la situazione da un’altra prospettiva, grazie alla finestra che apre sul nostro inconscio. In particolare, quello che distingue Lego® Serious Play® da altre tecniche è l’artigianalità: unire il fare con le mani a teste pensanti, che risolvono problemi, permette di visualizzare concetti astratti.

Per farvi un esempio: se vogliamo costruire una macchina molto veloce, per prima cosa prepariamo un prototipo, molto più complesso se dobbiamo visualizzare problemi, specie se riguardano idee immateriali. Per questo dobbiamo affidarci al design thinking: i mattoncini Lego sono proprio questo».

Costruire con i Lego è facile, lo abbiamo fatto tutti sin da bambini e non servono particolari competenze tecniche. Il workshop di Italo Academy consente, proprio grazie allo spazio confort in cui questa tecnica ci porta, di andare in profondità, senza pregiudizi. «Nessuno dei pezzi – conclude Guzzi – è stato inserito a caso nella confezione; tutto è studiato per essere usato come metafora. Ogni omino è diverso dall’altro ed è qui che entra in gioco il nostro inconscio: la mano, più veloce del cervello, riuscirà a produrre una rappresentazione visiva di uno stato emotivo, che a parole non avremmo concretizzato.

La forza di questo gioco è che il risultato della visualizzazione porterà i partecipanti alla definizione di un elenco di azioni concrete da attuare, non imposte come compito dal formatore, ma da loro stessi estrapolate dall’esperienza concreta che hanno fatto.

Lo storytelling consentirà, in seconda battuta, di dare un significato a ciò che hanno realizzato e a confrontarsi tra di loro».

Italo Academy ha deciso, per questo primo appuntamento in presenza post pandemia, di rivolgersi alle figure apicali così da far loro toccare con mano l’utilità e l’efficacia del metodo per veicolare i concetti aziendali e poterlo proporre, secondo le proprie esigenze, a tutto il personale in azienda.  

Lego® Serious Play®si presta, infatti, a essere customizzato secondo specifiche necessità e obiettivi, definite in sinergia con l’azienda cliente e progettate ad hoc.

Lego® Serious Play® è adatto per tutti i tipi di organizzazioni e istituzioni, in particolar modo per descrivere e gestire scenari complessi in cui c’è la necessità di giungere a una soluzione condivisa a partire da una pluralità di stimoli e riflessioni.

Attraverso Lego® Serious Play® è possibile lavorare con partecipanti appartenenti a diversi livelli organizzativi (dai vertici aziendali alle unità operative), con gruppi informali, con team funzionali e con gruppi inter-funzionali.

Il corso può essere finanziato dai Fondi professionali. Italo Academy è in possesso dalla ISO9001 ed è in grado di gestire a 360° i percorsi formativi finanziati: dall’analisi dei fabbisogni, alla presentazione del Piano formativo al Fondo, alla gestione della poiattaforma, alla rendicontazione.